La mosca


La mosca

Con la finestra aperta
penetravano tiepidi raggi di sole
e brezza gentile nelle stanze,
ma ecco, arrivò
quell’insetto inaspettato,
non aveva lo svolazzo della farfalla
il belato tipico degli agnellini,
il trotterellare del puledro,
la grazia dei pappagallini,
persistente e incessante
il roteare divenne irregolare,
adagiato infine su un tavolo,
finì la sua storia
come un vuoto di memoria,
innocente nel volare
colpevole di ronzare.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.