La mosca


La mosca

Con la finestra aperta
penetravano tiepidi raggi di sole
e brezza gentile nelle stanze,
ma ecco, arrivò
quell’insetto inaspettato,
non aveva lo svolazzo della farfalla
il belato tipico degli agnellini,
il trotterellare del puledro,
la grazia dei pappagallini,
persistente e incessante
il roteare divenne irregolare,
adagiato infine su un tavolo,
finì la sua storia
come un vuoto di memoria,
innocente nel volare
colpevole di ronzare.